I lividi spiegati bene
I lividi spiegati bene
19 dicembre 2019

L’ecchimosi, nota ai più come livido, è un tipo di ematoma che si presenta a seguito di una trauma contusivo che interessa solo i vasi sanguigni più piccoli. A differenza di una ferita, a causa della quale la cute viene lesionata, una contusione è caratterizzata da un’emorragia sottocutanea, di diversa grandezza, causata dalla rottura dei vasi sanguigni e linfatici, presenti sotto la cute. Quando si subisce un trauma di questo tipo, si altera l’equilibrio fra i liquidi che passano dai vasi sanguigni e dal sistema linfatico, processo che causa l’ematoma, dato che il sangue confluisce nei tessuti vicini, e forma la classica macchia bluastra.

Solitamente l’ecchimosi è caratterizzata da una colorazione cutanea che tende a mutare nel corso dei giorni: inizialmente ha un colorito rosso-blu, poi diventa verde-blu ed infine gialla. Le ecchimosi possono essere particolarmente dolorose e hanno, in genere, una dimensione di pochi centimetri; in alcuni casi, soprattutto a seguito di traumi di maggiore intensità, si associano a:

  • ematomi;
  • fratture;

Nella maggior parte dei casi l’ecchimosi tende a guarire autonomamente nel giro di alcuni giorni ed è bastante effettuare dei semplici impacchi con il ghiaccio.

Cause e sintomi

Un livido, in genere, si presenta in seguito ad un trauma o una contusione di lieve-media entità, ma può essere conseguenza anche di altri eventi, quali contusioni, alterazioni della coagulazione del sangue, flebite, lupus, scorbuto, terapie coagulanti, pizzicotti o morsi.

I sintomi dipendono dalla gravità del singolo caso. Un ecchimosi lieve si presenta con:

  • dolore locale;
  • variazione del colore della pelle
  • gonfiore;
  • tensione cutanea;
  • sensazione di calore sulla pelle;

A questi, nelle ecchimosi di media entità, possono presentarsi anche:

  • fuoriuscita di sangue;
  • ematomi e fratture.

Rimedi

In buona parte dei casi, l’ecchimosi si riassorbe lentamente e scompare nel giro di alcuni giorni. Per velocizzare il processo basta seguire poche semplici pratiche:

  • effettuare degli impacchi con il ghiaccio;
  • assumere farmaci antinfiammatori (solo nei casi più gravi);
  • applicare creme

Nei casi in cui l’ecchimosi dipende da altre patologie, è bene consultare un medico.

Se vuoi approfondire l’argomento, non esitare a contattarci. Il nostro team di professionisti è a tua completa disposizione.